Novecento, i giorni di Margherita alla Palazzina di caccia di Stupinigi

Stupinigi-80 copia

Life, istantanee di vita di corteNell’ambito del progetto “LIFE, istantanee di vita di corte!”, la Palazzina di caccia di Stupinigi ha proposto un evento dedicato alla vita di corte e di villeggiatura di inizio Novecento, quando le sale barocche, progettate dallo Juvarra e già testimoni dei fasti napoleonici, divennero (dal 1909 al 1919) la  residenza estiva della  regina d’Italia, Margherita di Savoia, che trascorreva l’inverno a Bordighera.

In quel periodo Margherita, vedova di Umberto I, ucciso a Monza, era di fatto la regina madre di Casa Savoia; sul trono, accanto al figlio Vittorio Emanuele III, sedeva la nuora Elena di Montenegro.

La regina, donna dall’enorme popolarità (a lei venne intitolata anche una pizza…), riempì Stupinigi di una gran quantità di mobili e arredi di stili diversi, e la Palazzina di caccia vide un grande andirivieni di parenti, nobili e ospiti  che arrivavano a bordo delle prime “carrozze a motore”.

Stupinigi-48 copiaMargherita di Savoia fu tra le prime utilizzatrici delle automobili e convinta sostenitrice del nuovo mezzo di locomozione. Intrattenne cordiali e frequenti rapporti con molti pionieri del motorismo, come Emanuele Bricherasio o Carlo Biscaretti.

Disponeva di un fornitissimo garage, suddiviso nel “reparto di città” e “reparto di campagna”, nel quale erano custodite le vetture per i servizi di corte, ognuna identificata con il nome di un volatile, secondo il tipo di servizio cui era assegnata.

A Stupinigi rivivono i giorni di Margherita

Stupinigi, ancora e per l’ultima volta, a inizio Novecento diventò dunque una casa arredata secondo il gusto  della regina; come ebbe a dire un cronista dell’epoca: “La fata del luogo imprime a tutto e per tutto il cachet del suo gusto“.

 

Stupinigi-128 copiaLa rievocazione in calendario ieri pomeriggio poteva anche essere riferita all’arrivo a Stupinigi, nel 1910, della cognata della regina madre, Maria Pia di Savoia, una delle figlie di Vittorio Emanuele II, ex regina del Portogallo,  tornata in esilio in Italia dopo la caduta della monarchia lusitana e che morì  alla Palazzina nel 1911.

Grazie all’evento in programma alla Palazzina, organizzato in collaborazione con Le vie del tempo, è stato  possibile assistere a scene della vita di corte, con il via vai degli ospiti, delle dame di compagnia, del personale di servizio negli appartamenti che la regina Margherita dotò di una gran quantità di mobili e arredi di stili diversi.

Stupinigi-35 copiaL’evento ha avuto una degna conclusione con  il concerto della Banda musicale Giacomo Puccini, ospitata nel cortile d’onore della Palazzina di Stupinigi,  tenuto in occasione dei festeggiamenti per il 150° anniversario della costituzione del corpo musicale.

Il prossimo appuntamento di LIFE è per il prossimo novembre, quando saranno riproposte le istantanee della vita di corte in occasione della caccia reale.

Qui trovi le immagini dell’evento.