Aspettando Cheese, eccellenze gastronomiche piemontesi in mostra

Aspettando Cheese, eccellenze gastronomiche piemontesi in mostra

L’autunno è alle porte, le giornate umide e piovose fanno tornare la voglia di trascorrere le giornate nel calore delle proprie case, magari in buona compagnia davanti ad una tavola imbandita.

L'esperto Onaf Paolo Stacchini conduce le degustazioni dei formaggi
Il formaggio è, per molti, ospite irrinunciabile in queste circostanze, ed il Piemonte è senza dubbio tra i “fornitori” più importanti a livello europeo di questo alimento in virtù della varietà e della qualità dell’offerta. Per questo a Bra si tiene, ogni due anni, “Cheese”, evento organizzato da Slow Food in cui i migliori artigiani del formaggio provenienti da tutto il mondo si incontrano per presentare i propri prodotti al pubblico e confrontarsi con esperti ed altri produttori.
Negli anni in cui non si svolge “Cheese”, Bra ha deciso di non lasciare gli amanti del formaggio, è il caso di dirlo, a bocca asciutta, ed è per questo che a settembre viene organizzato “Aspettando Cheese”: una ristretta esposizione di prodotti caseari del territorio cuneese, accompagnata da sessioni di degustazione a cura dell’Onaf, il cui esperto Paolo Stacchini ha insegnato ad apprezzare i sapori e gli aromi dei “sei buoni piemontesi”: Bra, Castelmagno, Murazzano, Raschera, Roccaverano e Toma piemontese. A contorno, vengono proposte altre eccellenze della gastronomia della zona, su tutte la famosa Salsiccia di Bra, prodotta in prevalenza con carne bovina (storicamente per soddisfare le esigenze di una nutrita comunità ebraica della zona), e poi i vini del Roero, il miele, il pane fatto alla maniera di una volta e l’ormai famoso panino “Mac ‘d Bra”, che riassume in sé queste bontà.
La pregiata salsiccia di Bra

OkFoto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.