Matrimonio reale alla Palazzina di caccia di Stupinigi

Matrimonio reale alla Palazzina di caccia di Stupinigi

Royal wedding alla Palazzina di Stupinigi Biglietti esauriti per il “Royal wedding” organizzato alla Palazzina di caccia di Stupinigi in occasione della festa di san Valentino.

Confermata nel suo fondamentale ruolo di salvaguardia dei beni mauriziani dal Consiglio di Stato, la Fondazione Ordine Mauriziano ha recentemente presentato il ricco calendario delle attività 2016 della Palazzina di caccia di Stupinigi, all’insegna degli apparati decorativi orientali nel mese di febbraio, mentre il cibo caratterizzerà le proposte di marzo quando sarà inaugurata la mostra “Regine e Re di cuochi”.  In calendario ci saranno gli appuntamenti nel parco della Palazzina quando, tra aprile e maggio, il tema portante sarà costituito dal giardino e dalla vita della Corte en plein air. La moda e il divertissement rallegreranno il periodo estivo, mentre nell’ultima parte del 2016 i temi saranno il mistero (ottobre), la caccia (novembre) con l’opportunità per i visitatori di rivivere la partenza di una caccia reale in occasione della ricorrenza della festa di Sant’Uberto e, ovviamente, il Natale.

matrimonio alla palazzina di caccia di Stupinigi

Gli appuntamenti più spettacolari sono quelli caratterizzati da quadri viventi  che, come ieri domenica di san Valentino, hanno animato le magnifiche sale barocche della Palazzina.  Realizzate in collaborazione con i gruppi storici Nobiltà Sabauda e Le vie del tempo, le giornate aggiungono l’emozione di personaggi in costume alla visita del gioiello architettonico voluto da Vittorio Amedeo II nel 1729.

Nobiltà sabauda

Luogo di rappresentanza per antonomasia, nato per accogliere in pompa magna sovrani e corti europee, coinvolgendoli in grandiose battute di caccia, nelle sale della Palazzina di Caccia di Stupinigi è stato possibile rivivere le magiche atmosfere dei grandi matrimoni della Corte sabauda. “Life, istantanee di vita di Corte” ha visto personaggi in costume storico dare vita a danze e quadri viventi ispirati alle feste di nozze celebrate a Stupinigi e nelle altre residenze sabaude tra Settecento e Ottocento.

Tra gli eventi rievocati, le nozze tra Maria Teresa di Savoia e il principe di Francia Carlo X del 1773, cerimonia per la quale venne installato il grande lampadario del salone centrale della Palazzina. Particolare attenzione è stata riservata al racconto della moda dell’epoca, del banchetto nuziale e della tavola a Corte.

Interni della Palazzina di caccia a Stupinigi

Nell’Appartamento di Levante è stata riportata in vita -tra aneddoti e curiosità- l’epoca del soggiorno di Paolina Bonaparte e Camillo Borghese a Stupinigi (1808).

Royal wedding a Stupinigi

Raccontata la ricostruzione del matrimonio tra Vittorio Emanuele II e Maria Adelaide d’Asburgo Lorena del 12 aprile 1842, il primo in Italia che introdusse l’uso dell’abito di nozze bianco: in precedenza, soltanto la regina Vittoria di Inghilterra aveva indossato l’abito bianco per una cerimonia regale. Il corredo della sposa è ancora oggi leggendario: la futura regina possedeva un guardaroba composto di 2.248 elementi tra abiti e accessori.

Balli a corte della nobiltà sabauda

Marta Fusi, direttrice della Palazzina di Stupinigi

Molto soddisfatta per la riuscita della manifestazione la direttrice di Stupinigi Marta Fusi: il piano integrato di valorizzazione e promozione dei beni dell’Ordine Mauriziano, ha permesso una vera e propria rinascita della Palazzina di Caccia di Stupinigi, con una costante crescita dei visitatori. Anche l’interazione con il pubblico online è in grande crescita facendone il terzo museo in Torino su Facebook con quasi 55.000 fan.

palazzina di caccia di Stupinigi

Trovi il racconto per immagini dei festeggiamenti sulla pagina di OkFoto.it

 

 

OkFoto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.