T’insegno a lasciarmi …

T’insegno a lasciarmi …

Le ragioni per realizzare un reportage fotografico possono essere le più diverse: la passione per la fotografia, l’importanza di un evento, la curiosità per una qualche manifestazione, il caso che ti porta ad assistere a qualcosa di interessante, il lavoro, la bellezza di osservare (e raccontare con la fotografia) lo spettacolo che ci circonda, ecc.

Alessio Margiuz, regista del promo

In questo caso si è trattato di raccontare una parte del lavoro, ideato da Viviana Bazzani, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul gravissimo e diffuso fenomeno della violenza contro le donne.

Reneè Sylvie Lubamba durante le riprese del promo

Viviana Bazzani, ex-agente della scorta romana del Giudice Giovanni Falcone, prima donna a ricoprire un ruolo prettamente maschile nella storia della Polizia di Stato, dove ha operato per moltissimi anni, autrice, sceneggiatrice, ospite nei salotti TV di cronaca nera, ha scelto di realizzare una campagna contro la violenza sulle donne vittime di femminicidio mediante un cortometraggio, intitolato T’insegno a lasciarmi …

Viviana Bazzani nello studio di NST

Il video, che sarà diramato il 25 novembre 2019, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, vuole sottolineare tramite i visi di cinque coppie, di etnia e generazioni diverse, che tutti dobbiamo essere capaci di comprendere che i sentimenti hanno un inizio e, talvolta, una fine. In particolare, proprio con la presenza della coppia di coniugi anziani, la Bazzani vuole mettere in luce una realtà che ben pochi conoscono: quello delle molte donne anziane maltrattate dai rispettivi mariti o compagni, che non hanno il coraggio di denunciare le violenze che subiscono, per un senso di vergogna e di paura dei giudizi della società, oltre che per il timore di finire gli ultimi anni della loro vita lontane dal proprio mondo.

Reneè Sylvie Lubamba

Per la realizzazione del video, la cui regia è stata affidata ad Alessio Margiuz, hanno prestato la loro immagine Reneè Sylvie Lubamba (showgirl lanciata sul piccolo schermo da Piero Chiambretti e passata anche attraverso esperienze di vita in carcere, dove ha conosciuto donne, vittime di violenza, che sono state costrette a loro volta a compiere atti violenti) e Brando Bertrand, giovane testimonial di successo in alcune campagne pubblicitarie TV.

Nelle immagini di Okfoto.it raccolte nell’album disponibile qui, c’è il racconto di un pomeriggio di lavoro, svolto presso lo studio fotografico NST, per la realizzazione del promo.

Le donne protagoniste del promo T'insegno a lasciarmi

OkFoto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.