La Norvegia vince il Bocuse d’Or Europe 2018


Christian André Pettersen ha vinto il Bocuse d'Or Europe 2018

Torino, dopo essere stata, domenica, la capitale europea della pasticceria, ospitando la selezione europea per la Coupe du Monde de la Pâtisserie, è stata per due giorni la capitale della gastronomia, grazie alla analoga competizione del Bocuse d’Or 2018.

La tensione negli sguardi dei partecipanti al Bocuse d'or Europe a Torino

L’11 e il 12 giugno all’ Oval Lingotto Fiere, nell’ambito del Gourmet Expoforum, di fronte a spettatori entusiasti, venti chef provenienti da tutta Europa si sono affrontati per 5 ore e 35 minuti con un impegno totale e la massima concentrazione. Per ciascuno c’era lo stesso obiettivo: conquistare un posto per la finale del più prestigioso concorso di gastronomia al mondo.

Nel grande spazio dell’Oval, di fronte alle tribune per gli spettatori, sono stati realizzati i box cucina dove ciascun team ha dovuto impegnarsi in una doppia prova: la prima consisteva nella preparazione di piatti individuali per ciascun membro della giuria, la seconda nella realizzazione della portata da servire ai membri della giuria su un grande vassoio.

IL PRIMO PREMIO AL NORVEGESE PETTERSEN

Il presidente della giuria degli chef, Jerome Bocuse

Alla fine della durissima competizione, la giuria, composta da 14 chef e presieduta dagli chef Jérôme Bocuse (figlio di quel Paul Bocuse, a cui si deve la creazione – nel gennaio 1987- di quello che sarebbe diventato il più famoso concorso gastronomico del mondo) , Tamás Széll (vincitore del Bocuse d’Or Europe nel 2016), Enrico Crippa (presidente del Bocuse d’Or Europe 2018) e Carlo Cracco, ha assegnato il primo premio al norvegese Christian André Pettersen, per la sua marcata creatività e per la capacità tecnica utilizzate per sublimare i prodotti di altissima qualità della tradizione piemontese (il filetto di vitellone di razza piemontese, il riso  della Baraggia Biellese e Vercellese e il formaggio Castelmagno dop) e italiana (gli spaghetti Barilla, ingrediente segreto comunicato ai partecipanti soltanto alla vigilia della gara torinese).

Per la Norvegia si tratta della seconda vittoria nella selezione europea.

CLASSIFICA FINALE BOCUSE D’OR 2018

La classifica finale è stata la seguente:

ORO – NORVEGIA  Christian André PETTERSEN, 28 anni, Ristorante Mondo, assistito da Håvard André JOSDAL ØSTEBØ

ARGENTO – SVEZIA  Sebastian GIBRAND, 29 anni, Lux Restaurants, assistito da Tommy MYLLYMÄKI

BRONZO – DANIMARCA  Kenneth TOFT-HANSEN, 36 anni, Svinkløv Badehotel, assistito da Christian WELLENDORF KLEINERT

Ismo Sipelainen, Finlandia, al Bocuse d'or EuropeLa preparazione dei piatti al Bocuse d'or Europe

Con loro, Finlandia, Francia, Belgio, Svizzera, Ungheria, Islanda e Regno Unito, hanno conquistato un posto per la Finale del Bocuse d’Or, durante il prossimo salone Sirha di Lione nel gennaio 2019, in cui gareggeranno 24 Nazioni.

Curtis Malpas, team Italia, al Bocuse d'or Europe 2018

Martino Ruggieri e Curtis Malpas impegnati nella prova del Bocuse d'Or Europe

Il team italiano si è dovuto accontentare del premio per il miglior aiuto (commis), attribuito al belga Curtis Mulpas, che lavora con lo chef Martino Ruggieri a Parigi: una “wild card” che consente al team italiano di accedere alla finale di Lione.

Le immagini della sfida sono disponibili qui

Taggato , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *