Mika infiamma la Piazza del Casino di Montecarlo

Mika infiamma la Piazza del Casino di Montecarlo

Montecarlo mostra a sorpresa un volto diverso. Niente vetture di Formula Uno, niente auto da sogno parcheggiate, niente viavai di personaggi famosi e di appassionati in cerca di foto ed autografi. Per un giorno, la centralissima Place du Casino si è trasformata in una enorme discoteca a cielo aperto per ospitare l’atteso concerto di uno dei personaggi più amati della scena musicale pop di oggi, Mika. Complice il periodo ancora vacanziero (e senza dimenticare che l’evento era gratuito), sono state migliaia le persone accorse nel Principato per assistere allo show del cantautore di origini libanesi. Alle 22.30, quando Mika è salito sul palco, il colpo d’occhio della piazza era impressionante, non c’era un posto libero e molte persone erano ancora in coda nelle strade adiacenti nel tentativo di avvicinarsi. La serata è stata aperta dalla performance di Charles Pasi, che ha intrattenuto il pubblico con il suo jazz rivisitato in chiave moderna e arricchito dagli assolo di armonica a bocca che hanno entusiasmato gli spettatori. Una vera ovazione ha poi accolto il protagonista della serata, Mika, alla sua comparsa sul palco. Giacca nera, camicia bianca attillata e jeans, accompagnato dalla sua band, il giovane cantante ha aperto il concerto con uno dei suoi brani più celebri, “Relax – Take it easy”. I suoi passi di danza e una grande presenza scenica hanno ben presto scaldato il pubblico presente, mentre anche tra gli elegantissimi e composti commensali dell’Hotel de Paris, che cenavano con vista sullo spettacolo, si è iniziato a vedere qualche accenno di coinvolgimento. Big girl, Underwater, Talk about you: Mika ha cantato tutti i suoi più grandi successi, alternandoli con i brani del suo ultimo album, “No place in haven”, offrendo così una ricca anteprima del tour che lo vedrà protagonista in giro per l’Europa nei prossimi mesi. Diversi anche gli intermezzi in cui Mika ha raccontato episodi della sua vita e curiosità legate ai brani che ha proposto, mostrando tra l’altro le ben note capacità linguistiche che gli hanno consentito di interagire con il pubblico multietnico presente ieri a Montecarlo. Il concerto è stato un crescendo di divertimento fino alla conclusione sulle note di Live Today: il tormentone ha trascinato tutti in un ballo all’unisono, compresi molti tra gli ospiti dell’Hotel de Paris che si sono fatti coinvolgere nelle danze abbandonando il tradizionale aplomb, per completare la serata più anticonformista che si ricordi dalle parti della Place du Casino di Montecarlo.

OkFoto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.