Sergio Staino alla GAM: “la satira non ha limiti”

Sergio Staino alla GAM: “la satira non ha limiti”

 

Staino presenta la mostra di disegni alla GAM

Sergio Staino, a Torino per inaugurare la sua mostra alla Galleria d’Arte Moderna, osservando la bella fotografia che lo ritrae con il bastone a spalla commenta sorridente: “l’unica cosa bella è che non ho la cravatta!

Sergio Staino

E’ l’inizio di un’intervista in cui il disegnatore satirico racconta della nostalgia per Linus, “oggi non c’è un giornale così“, boccia l’attuale classe politica, “frutto di una selezione che ha eliminato le persone più intelligenti“, in cui il “PD oggi non rappresenta quel concetto di sinistra per capire e rinnovare il mondo come lo avevamo pensato noi”.

Staino si racconta alla GAM

Inevitabili le domande sulla satira ai tempi dell’Isis: “La satira non ha limite; quando dici satira è come quando dici letteratura, quando dici disegno, quando dici pittura, quando dici cinema. C’è forse un limite alla letteratura? No. Così come non c’è nessun limite alla satira”. Ricordando l’episodio che coinvolse l’ex ministro leghista Calderoli chiarisce: “Cosa differente se tu sei un rappresentante di una Nazione o di un popolo – voluto o non voluto- che ti metti una maglietta con una vignetta anti islamica. Allora sei un imbecille perché chiami il tuo Stato a rispondere di una offesa pesantissima a un’altra religione.”

Staino con Patrizia Asproni, presidente della Fondazione Torino Musei

Alla domanda “Renzi come Berlusconi?” la risposta non è tenera per il rottamatore : “per certi aspetti sì, dal punto di vista della comunicazione e per la superficialità. Lo credo più furbo e intelligente se non altro perché più giovane”.

Sergio Staino alla GAm di TorinoSferzante il giudizio su Beppe Grillo: “è un personaggio che odia la gente e ama solo se stesso, che potrà raccogliere attorno a sé persone molto per bene, ma lui no, è cattivo”.

Sui recenti attentati terroristici a Parigi e Copenaghen Staino ha parole di netta condanna: “si tratta di aggressione, di un atto di guerra contro l’illuminismo, contro la libertà di stampa, di opinione, che prende a pretesto una vignetta satirica”.

Saluta dicendo che è molto preoccupato per la situazione politica e per il rischio di guerra nel mondo: “non sono certo preoccupato per me, ma per i giovani: ogni giorno che passa è un giorno sprecato per la ricerca di una soluzione diplomatica per le innumerevoli crisi”.

Staino, un racconto di Berlino  sergio staino

Lo spazio Wunderkammer della GAM ospita fino al 6 aprile 2015 la mostra dedicata a Sergio Staino, disegnatore satirico amato dal grande pubblico dagli anni Settanta, quando sulle pagine di Linus apparve il suo personaggio più famoso, Bobo.

Nella mostra allestita alla GAM, Bobo, autoritratto ironico dell’artista che rappresenta l’italiano borghese di sinistra, racconta la sua storia a Berlino, nel 1981: anno in cui l’autore si recò in quella città, su invito dello storico dell’arte Detlef HeiKamp, per raccontarla con i suoi disegni.

Oltre 130 tavole che, dice Staino “avevo scordato da qualche parte della mia casa colonica. Ormai sono 50 anni che vivo là e gli spazi per conservare le mie opere non mancano di certo…”.

un racconto di Berlino, 1981 Bobo turista a Berlino

Bobo, spesso raffigurato con la macchina fotografica al collo, va alla scoperta di una città dove “ogni angolo era una scoperta, una sorpresa, una suggestione: Berlino era una città veramente unica per la quantità di contraddizioni politiche e sociali che faceva coesistere in se stessa”.

La qualità delle tavole esposte su una parete, per raffigurare e ricordare il muro che divideva Berlino in due mondi, le descrizioni che Staino dà della città valgono ampiamente una visita alla GAM.

Ciascun visitatore saprà ritrovare nei disegni esposti temi quanto mai attuali.

sergio staino

In occasione della mostra “Un racconto di Berlino, 1981” la GAM propone un ciclo di incontri con Sergio Staino, sul tema della satira, della cultura e della politica.

Il primo appuntamento, “Il disegno secondo Bobo”, è per mercoledì 25 febbraio 2015 alle 18:30.

Bobo turista a Berlino, 1981 Bobo a Berlino

OkFoto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.