Torino Jazz Festival: le fotografie dell’apertura in piazza Valdo Fusi

Torino Jazz Festival 2013: in una città che ospita molti turisti  che la scoprono nei suoi tanti aspetti, da quelli storici a quelli artistici, lo scorso 26 aprile ha preso il via la seconda edizione della manifestazione che si concluderà il 1° maggio.
Il festival del jazz di Torino vuole essere una festa: tutti i concerti della rassegna sono gratuiti e si svolgono nelle piazze, nelle strade, lungo il fiume Po, per coinvolgere il più possibile il pubblico di appassionati, ma anche coloro che, trovandosi a passare vicino ai luoghi in cui si fa jazz, sono disposti a farsi sorprendere e a fermarsi, curiosi, ad ascoltare ciò che il jazz rappresenta: azione, reazione, dialogo, invenzione, esplorazione, gioco, musica, scoperta.

 

In piazzale Valdo Fusi, sotto un cielo carico di minacciose nuvole, si sono esibite, nel tardo pomeriggio di venerdì, due formazioni per rendere omaggio a due grandi del jazz.
La Big Band diretta dal batterista Gianpaolo Petrini, formazione molto attiva da oltre un decennio in Piemonte, ha reso omaggio a Dizzy Gillespie, scomparso venti anni fa, presentando Gillespiana 2.0, molto apprezzata dal pubblico che ha sfidato la pioggia. 
Alle 18 il “main” del pomeriggio: con il titolo “The Mingus dynasty meets the Torino Jazz Orchestra”.
Mingus dynasty è il gruppo costituito da Sue Mingus per celebrare la musica del marito Charles, dopo la sua morte nel 1979. Mingus aveva lasciato una eredità di circa trecento pezzi mai suonati; per cui la moglie Sue formò il gruppo con i migliori musicisti che avevano fatto parte dei gruppi del compositore per tenere viva la memoria di Charles Mingus e per proseguirne l’opera.
Torino Jazz Orchestra rappresenta l’eredità di Gianni Basso, scomparso nel 2009. Per rispettarne la volontà, l’organico del maestro aveva abbandonato il nome utilizzato, in molti anni di attività, dalla Gianni Basso Big Band per assumere quello attuale. La TJO fu diretta da Gianni Basso fino alla sua morte; attualmente la responsabilità artistica del gruppo è affidata a Fulvio Albano.
Al termine del concerto, gli appassionati si sono recati in piazza Castello: dove alle 21 si è esibito Enrico Rava con il suo gruppo e l’Orchestra del Teatro Regio di Torino. 
Taggato , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *