La Partita del Cuore torna allo Juventus Stadium

partita-del-cuore-49

Paolo Belli, presidente della Nazionale cantantiLa Partita del Cuore dopo due anni torna allo Juventus Stadium con l’obiettivo molto ambizioso di stabilire un nuovo record di incasso e donazioni, superando la cifra di 2.1 milioni di euro raggiunta nel 2015.

Martedì 30 maggio artisti, campioni e vip scenderanno in campo per la Partita del Cuore numero 26: la Nazionale italiana cantanti affronterà i Campioni per la Ricerca. A Torino la Nazionale italiana cantanti festeggerà i suoi primi 30 anni di associazionismo sfidando ancora una volta i Campioni per la Ricerca, in un evento  che ha l’importante obiettivo di raccogliere fondi per la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro e per la Fondazione Telethon e che sarà trasmesso in diretta da Rai 1 in prima serata.

Allegra e Andrea Agnelli

Sono felice che la Nazionale cantanti abbia deciso di riportare a Torino la Partita del Cuore – ha detto Allegra Agnelli. Insieme abbiamo realizzato due edizioni record, fornendo un prezioso sostegno per lo sviluppo dell’Istituto di Candiolo, dove ricerca e cura convivono fianco a fianco per combattere nel modo più efficace possibile la difficile battaglia contro il cancro”.

Francesca Pasinelli, direttore generale della Fondazione Telethon ha aggiunto: “Ringraziamo di cuore, oltre i protagonisti e gli organizzatori, tutte le persone che saranno sugli spalti dello Juventus Stadium e tutti coloro che, tramite il numero solidale, decideranno di sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare”.

Jorge Lorenzo in azione alla Partita del Cuore

Molti i personaggi che hanno già dato la loro adesione: tra questi –dopo la presenza dei campioni del motociclismo nella Partita del 2015, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo- sarà la volta dei piloti della Ferrari Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen; accanto al Presidente della Juventus è molto probabile la presenza di Massimiliano Allegri, con Nedved e Boban a rafforzare le fasce della squadra dei Campioni. Molte sono le sorprese che si attendono per la formazione del Campioni per la Ricerca: proprio come accadde per la Partita del Cuore del 2015 (guarda l’album della Partita) che vide la partecipazione de Il Volo. Per la Nazionale cantanti di Paolo Belli è annunciata la presenza, per la prima volta a Torino, di Gianni Morandi, accanto a Eros Ramazzotti, Luca Barbarossa, Clementino, Benji e Fede.

Paolo Belli sarà in campo per la Partita del Cuore 2017

La squadra dei Cantanti sarà allenata da Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice: un modo per dare un segnale di attenzione e affetto per le popolazioni colpite dal terremoto.

Andrea Agnelli incontra Paolo BelliGrande è l’attesa per la Partita, come dimostrano i circa 25.000 biglietti già venduti sui 41.000 disponibili: uno spettacolo per tutti, dove i bambini fino a 6 anni entrano gratis.

Come ha ricordato Paolo Belli, emozionato nella nuova veste di presidente della Nazionale Cantanti, in occasione della presentazione della Partita del Cuore a Torino “L’obiettivo di quest’anno è di raccogliere 2.500.000 euro con l’aiuto di tutti … i veri protagonisti sono tutti coloro che verranno allo Juventus Stadium e/o invieranno i loro Sms per donare fondi alle Fondazioni”.

Dal 22 maggio al 6 giugno sarà infatti possibile inviare un Sms solidale al numero 45540 che, come ha simpaticamente ricordato il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano, sarà lo schema di gioco vincente, il “4-5-5-4-0”, adottato dagli sfidanti sul terreno di gioco.

La Partita del Cuore torna allo Juventus Stadium

I biglietti si possono acquistare nei punti vendita del circuito Listicket oltre che su internet.

Poste Italiane realizzerà uno speciale annullo filatelico rivolto al pubblico dei collezionisti e degli sportivi, disponibile presso lo spazio che Poste Italiane allestirà all’interno dello Juventus Stadium.

Prima della Partita del Cuore, dalle ore 20, ci sarà uno show live per gli spettatori presenti allo Juventus Stadium.

A dare il calcio d’inizio della Partita del Cuore sarà la sindaca di Torino, Chiara Appendino. Chiara Appendino darà il calcio d'inizio alla Partita del CuoreTroverai le immagini della serata allo Juventus Stadium nell’album di Okfoto

Salone dell’auto di Torino, ecco le novità per la terza edizione

salone-auto-torino-49

Un prototipo Zagato per Alfa Romeo a Parco Valentino Salone dell'auto di TorinoAndrea Levy, presidente del Salone dell’auto di Torino, ha svelato in un’affollata conferenza stampa le novità della terza edizione della rassegna automobilistica che si terrà dal 7 all’11 giugno 2017. Con un bilancio molto positivo alle spalle (“650.000 visitatori, la presenza di 43 Case automobilistiche e 12 Centri Stile sono i dati riferiti alla edizione 2016 del Salone dell’auto Parco Valentino, che tornerà nel 2017, proponendosi di superare il Salone di Ginevra per numero di visitatori”) Andrea Levy ha confermato che il Salone dell’auto di Torino manterrà inalterato il format di successo, pur evolvendosi con importanti novità: il nuovo assetto espositivo e il biglietto elettronico gratuito. Le pedane delle prime edizioni saranno ampliate e si uniscono, creando di fatto stand espositivi all’aperto, veri e propri show room coperti che possono arrivare fino a 250 mq per brand, in grado di ospitare sino a 4 vetture e che garantiscono una maggiore interazione con quello che è il target caratteristico di Salone dell’auto Parco Valentino: giovani, donne e famiglie.

Grande attenzione al car design al Salone dell'auto di Torino

“È la conferma che la formula all’aperto piace alle Case automobilistiche e al pubblico e che ci permetterà di confermare e migliorare i risultati ottenuti nelle prime due edizioni, portandoci a diventare il Salone automobilistico più visitato in Europa nei prossimi anni” ha affermato Andrea Levy, aggiungendo che “con un impegno economico e organizzativo sostenibile abbiamo la garanzia di poter contare sulla quasi totalità dei Brand presenti sul mercato, ne attendiamo oltre 50 nell’edizione 2017, richiamando il pubblico da ogni parte d’Italia grazie all’ingresso gratuito e all’orario dalle 10  fino alle 24. Il Salone dell’auto all’aperto di Torino ha tutte le carte in regola per diventare un evento automotive internazionale e con quest’ottica presentiamo il nostro nuovo logo istituzionale, con il quale intendiamo affermarci oltre i confini italiani, grazie al supporto del nostro fiore all’occhiello, i Designer, eccellenza italiana che a Parco Valentino è presente con i nomi storici e con quelli emergenti, segno che si tratta di un mondo in salute e in continua evoluzione”.

Stephane Schwarz, Design Director di Zagato

Per quanto riguarda l’ingresso, che resterà gratuito (interessante l’analogia con Facebook: sono i brand che pagano per esporre e non il pubblico per visitare il Salone), sarà supportato da un sistema di accreditamento elettronico, che è già attivo sul sito www.parcovalentino.com . Gli appassionati potranno registrarsi e ottenere il pass gratuito per l’accesso al Salone dell’Auto all’aperto di Torino, che darà la possibilità di prenotare i test drive, assistere agli eventi speciali e collaterali del Salone; con il pass sarà inoltre possibile usufruire della convenzione con Trenitalia che prevede uno sconto per i biglietti del treno per il Salone di Torino. Una innovazione che consentirà di profilare ancor meglio le future offerte espositive, raccogliendo dati statistici sui visitatori.

Umberto Palermo, Up Design, alla presentazione di Salone dell'auto 2017Nel corso della conferenza stampa il Comune di Torino ha confermato il suo convinto appoggio a Parco Valentino, così come ha dichiarato Alberto Sacco, Assessore al Commercio: “La Città sostiene il Salone dell’auto perché crede che Torino sia l’indiscussa capitale italiana dell’auto. Nella terza edizione ci sarà un pieno coinvolgimento, oltre che del Parco del Valentino, anche delle piazze e di alcune residenze sabaude, un potenziamento dei parcheggi e dei servizi ai visitatori che parteciperanno a questa cinque giorni di festa dell’automobile. Stiamo studiando un percorso più ampio del Gran Premio Parco Valentino, un itinerario che porti i collezionisti ad attraversare Torino e a vederne lati suggestivi di tutta la città”, smentendo così le voci fatte circolare a primavera della intenzione della allora candidata sindaca Chiara Appendino di volere cancellare il Salone normalmente ospitato nei viali del Parco del Valentino.

Confermato dunque lo spettacolare Gran Premio Parco Valentino, la passerella di automobili (heritage e moderne) in edizione limitata e di super car guidate da collezionisti e appassionati di tutto il mondo che, domenica 11 giugno 2017, percorreranno le strade della città in un percorso che le porterà alla Reggia di Venaria. Il Gran Premio 2017 si arricchirà di una gara di regolarità che coinvolgerà le auto partecipanti.

il nuovo format dello stand espostivo di Parco Valentino e un prototipo IED

A sottolineare l’importanza che il Salone dell’auto di Torino riserva al car design, nel cortile del Castello del Valentino erano esposti alcuni prototipi dei Carrozzieri italiani (tre dei quali ospitati sulle nuove pedane espositive del Salone 2017);  Fabio Filippini, Chief Creative Officer di Pininfarina, Umberto Palermo, CEO Up Design e Mole Automobiles, Filippo Perini, Head of Design di Italdesign, Stephane Schwarz, Design Director di Zagato, al termine della conferenza stampa si sono espressi sul tema della evoluzione del car design in relazione alla mobilità del futuro.

conferenza stampa di presentazione di Parco Valentino Salone dell'auto 2017